Gli amici di PIVA non mollano

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Dopo l’imbrattamento dei murales del Piva’s Playground nel Piazzale della Gioventù, avvenuto nella notte di domenica 11 maggio e  replicato anche presso il Palazzetto dello Sport, gli Amici di Piva parlano chiaro:

stiamo attendendo gli accertamenti di Polizia Municipale e Carabinieri – spiega Elisa Rimondi – ma non vogliamo nessun giustizialismo, né vogliamo cadere in un inutile vittimismo. Crediamo si sia trattato di gesti vandalici e  ci sentiamo semplicemente di ribadire con forza che e lo Staff del Piva’s c’è, non si abbatte di fronte a questi episodi e che stiamo già lavorando per provare a rimediare all’accaduto, grazie anche al sollecito intervento dell’Amministrazione Comunale”.

Nato nel 2016, i disegni dell’artista bolognese Fabieke hanno resistito fino ad oggi, sicuramente anche grazie alla grande risposta e partecipazione di tutta la comunità per l’opera creata nel ricordo di Mattia. Già ad Aprile c’era stato un primo, seppur minimo sfregio su ogni personaggio del murales, fino ad arrivare alla scritta che oggi lo ricopre per intero.

“Quest’area non deve essere abbandonata o lasciata a se stessa, ma necessita di essere vissuta e frequentata il più possibile – insiste Elisa  – per ribadire con forza che questo è il campetto di tutti, come lo era di Piva quando l’estate passava i pomeriggi ad allenarsi. Per questo quest’anno vorremmo che il torneo del 16 giugno fosse ancora più partecipato, oltre che dai giocatori, anche dal pubblico di tutto il territorio”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Chiudi il menu