Golinelli, un impegno fuori dal comune

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Durante la quarantena abbiamo cercato di soddisfare le richieste della nostra clientela con le consegne a domicilio. L’abbiamo fatto innanzitutto per senso civico, perché ci rendevamo conto che eravamo fortunati a poter lavorare, e poi per mantenere la nostra clientela”, afferma Elisa Golinelli, che insieme al fratello affianca il padre nella gestione dell’attività.

Una clientela molto ampia e fidelizzata e costruita a partire dal 1975, quando Roberto aprì una piccola macelleria di carne.

Oggi il gruppo Golinelli 1975 rappresenta un’intera filiera a km0, dalla materia prima al prodotto finito, oltre alle carni di alta qualità nel tempo si è ampliata anche alla gastronomia e alla produzione di ricette pronte, dai sughi alla pasta alimentare fresca e persino alla pasticceria da forno. Con una sessantina di dipendenti all’attivo, conta un laboratorio per la produzione e vendita all’ingrosso e due punti vendita per la vendita diretta: uno a Molinella, con annesso bar e ristorante da cinquanta coperti e l’altro ad Argelato, con banco macelleria e gastronomia all’interno della Coop Reno. Il servizio di consegna di prodotti all’ingrosso era già attivo, e durante l’emergenza e la chiusura temporanea del bar e del ristorante, il personale in esubero non è stato messo in cassa integrazione, ma impiegato nelle consegne a domicilio ai clienti privati di Molinella, Argelato e tutti i comuni limitrofi.

In quei giorni anche la gastronomia aveva rallentato. Le persone, stando in casa, volevano cucinare e farina, uova, burro e lievito andavano a ruba.

Adesso l’azienda pian piano sta cercando di tornare alla normalità e ha ripreso anche l’attività del ristorante di Molinella che è aperto dal lunedì al sabato a pranzo.

Dove puoi trovare Golinelli

Iscriviti alla nostra newsletter