La vie en rose

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp

di Carlo Pagani, il Maestro Giardiniere

Da troppi mesi non raccontavo di rose inglesi, sarà anche anzianotta, una tra le rose nonne di David Austin ma rimane pure la più bella , appariscente e ammirata tra le rose inglesi di questo straordinario ibridatore.

La rosa in foto è la ‘ABRAHAM DARBY‘ presentata al pubblico per la prima volta nel 1985.

In modo insolito è stata ottenuta ibridando due rose moderne la ‘Yellow Cushion’ x ‘Aloha’. le quali hanno dato origine a questa splendida rosa dal colore splendente di albicocca ramato (difficilmente individuabile nelle rose antiche da cui copia la forma e la migliora addirittura).

Fragranza intensa, speziata, vero profumo di frutta fresca. Alla bellezza delle rose antiche aggiunge una costante rifiorenza che la porta a maturare fiori fino alla fine di novembre. I fiori resistono a lungo senza il classico crollo di petali, reggono perfino appassiti. La pianta raggiunge facilmente i 2 metri sia in altezza che in larghezza e”tirata per i capelli” come uso dire io, può raggiungere anche 3 metri ed essere utilizzata come rosaio rampicante. E’ tra le primissime rose a fiorire già a fine aprile primissimi di maggio.

Potrei scrivere tre pagine su questa rosa, raccontandovi che è la mia fidanzata ufficiale e che la mia generosità è tale da condividerla nei vostri giardini!!

Segui Il Maestro Giardiniere su Fabcebook

Iscriviti alla nostra newsletter

Chiudi il menu